Vendite online, come sfruttare i social

Molte aziende hanno trovato sul web quella che, in questo periodo di difficoltà economica, può essere definita una seconda opportunità. Negli ultimi tempi, infatti, le vendite online sono schizzate, sono aumentati i siti e-commerce e in generale è aumentata anche la fiducia di chi acquista, di conseguenza sono aumentati anche gli acquisti. Si tratta quindi di un’opportunità da cogliere al balzo, anche perché sul web si riescono a conquistare anche mercati non prettamente territoriali. Per aumentare le vendite, però, occorre conoscere delle strategie, vediamo come sfruttare al meglio le potenzialità dei social.

Vendite online, come sfruttare i social

L’influenza dei social media sulle vendite online è sempre più rilevante. Oggi sono da considerare un’importante fonte di traffico qualificato per un’e-commerce. Le cose però che bisogna conoscere sono diverse. Prima di tutto si deve riuscire a comprendere quali possono essere i social che riescono a dare un contributo determinate per il proprio business aziendale in termini di conversione, quindi di vendita. Bisogna poi conoscere le diverse tecniche di engagement, in modo da sfruttare al meglio il social scelto e per convertire i fan, i seguaci, in clienti.

Bisogna però non solo conoscere bene le tecniche di marketing, ma anche il social stesso. Per esempio, Facebook, può diventare uno strumento utilissimo, ma no ci si può mettere a fare business con uno strumento che non si conosce alla perfezione. Il primo passo quindi è quello di sondare tutti i canali che offre questo social, capirne le funzioni e capire soprattutto come ci può tornare utile.

Le tecniche più efficaci sul social

Il passaparola online: il passaparola era una tecnica di marketing molto efficace offline, e può esserlo anche online. Importante in questo caso è ricevere i feedback dei propri clienti, in modo da creare una reputazione quanto più buona possibile della propria azienda. Ci sono poi le offerte lampo, offerte imperdibili che consentono a una buona parte di utenti di fare un buon affare e alla maggior parte degli utenti di interagire. Vale lo stesso discorso per i contest.

Una buona abitudine è quella di postare post freschi e con una certa frequenza, i contenuti, ovviamente, devono essere interessanti. Se abbiamo un’azienda che produce formaggi, per esempio, potremmo postare curiosità, ricette, informazioni sul nostro prodotto, fondamentale è inserire una call to action per far interagire l’utente.

Gli aspetti burocratici

Gli aspetti burocratici sono una seccatura, però esistono. Esaminiamo questo argomento: commercio elettronico aspetti fiscali. Cosa dobbiamo fare prima di pubblicizzarci? Dobbiamo sapere che c’è un’imposta sulle transazioni digitali, quindi prima di commettere, seppur involontariamente, qualche infrazione, è bene rivolgersi al proprio commercialista.