Nuove tecnologie per il controllo accessi: vantaggi per le aziende

Nel momento in cui si avvia un’attività è necessario predisporre la propria azienda di un sistema di identificazione per rendere competitivo e all’avanguardia il sistema di produzione.

Allo stesso modo, un sistema di controllo degli accessi è una garanzia in termini di sicurezza e gestione del personale.

Sistemi di identificazione

L’evoluzione dei sistemi di identificazione automatizzata nel campo della produzione industriale, permette oggi di passare dai sistemi basati sulla lettura dei codici a barre (che avveniva a distanza ravvicinata tramite tecnologia laser) a quelli a radiofrequenza, che consentono di leggere e scrivere le informazioni su apposite etichette (tag) mediante un lettore apposito, chiamato Rfid.

I dispositivi di identificazione automatica sono sempre più impiegati nelle aziende di ultima generazione, e sono tante quelle che si adeguano ai nuovi standard di gestione e sicurezza che la tecnologia è oggi in grado di offrire, come avviene nel caso dei sistemi a radiofrequenza.

L’identificazione automatizzata trova massimo impiego nelle catene di fornitura; grazie alle più recenti tecnologie si riesce a ridurre, quasi azzerandoli, gli errori di produzione. Ma anche quando si riscontrano delle falle nel sistema, riesce più semplice capire quali possano essere le cause di un errore.

Il vantaggio di possedere un sistema di identificazione Rfid a radiofrequenza sta proprio in ciò: identificare e tracciare lo spostamento delle merci e garantire il controllo dei servizi a distanza.

In campo medico, ad esempio, uno dei vantaggi offerti dal sistema di identificazione automatica è quello di garantire sicurezza e qualità nel processo di somministrazione del farmaco e nell’impiego delle attrezzature mediche: è infatti possibile garantire, con un margine d’errore piuttosto ridotto, il corretto uso delle sacche di sangue per le trasfusioni e garantire un accurato controllo nel processo di sterilizzazione. Allo stesso modo si può rilevare a distanza il grado di tossicità dei materiali.

controllo sugli accessiQuesto metodo è utilizzabile in tutte le aziende, adattandolo ai processi di produzione che interessano la propria attività. Ma al di là dell’ottimizzazione dei ritmi e della qualità nei sistemi di produzione, è immediatamente constatabile che i dispositivi di identificazione in oggetto innalzano il livello di sicurezza nei vari campi della produzione, così come per l’esempio del settore medico.

Controllo degli accessi automatizzato

La stessa tecnologia che consente l’identificazione automatizzata nei sistemi di produzione, permette di gestire il controllo degli accessi mediante il solo processo di ”lettura”.

Ciò significa che all’interno degli ambienti destinati alla produzione, come ad esempio nel caso dei laboratori o in qualsiasi altro edificio di un’azienda, è possibile verificare chi entra e chi esce con conseguenti vantaggi sulla sicurezza delle persone, delle infrastrutture e delle apparecchiature.

In questo caso i dipendenti che hanno accesso ai locali sono dotati di appositi tag (ad esempio delle tessere dotate di un chip), che dovranno avvicinare al lettore Rfid installato all’ingresso. Mediante questo sistema le informazioni vengono inviate ad sistema centrale, che può essere un semplice PC sul quale dev’essere installato un apposito software predisposto per il controllo e la gestione delle informazioni. Il sistema può poi essere configurato per garantire un controllo centralizzato o decentralizzato.

Il vantaggio principale di questa tecnologia è che si è dimostrata piuttosto affidabile e non necessita di grossi interventi di manutenzione, che invece sono sempre più rari. I diritti d’accesso possono essere assegnati o negati a seconda delle decisioni prese dal direttore dell’azienda o dal personale preposto alla sicurezza; inoltre si può consentire l’accesso solamente a determinate aree, rendendo interdetto l’ingresso in tutti gli altri ambienti dell’azienda (ad esempio nei depositi di sostanze nocive).

Se un dipendente smarrisce il suo tag o gli viene sottratto illecitamente, per questioni di sicurezza si può provvedere a bloccarlo, esattamente come avviene per le carte di credito. Gli ingressi e le uscite possono essere tracciati per ottenere un prospetto dettagliato di chi ha avuto accesso ad una determinata area; questo consente di stabilire quanto tempo un dipendente ha soggiornato all’interno di un ufficio o di un laboratorio.

Questo sistema di controllo permette di fronteggiare qualsiasi emergenza all’interno dell’edificio, ma soprattutto scoraggia qualsiasi malintenzionato a commettere degli abusi su apparecchiature e merci.

La Partner Data, leader nel settore della sicurezza aziendale, è in grado di fornire soluzioni dettagliate per garantire, all’interno della propria azienda, l’installazione dei migliori sistemi di identificazione e di controllo degli accessi, con costante supporto nel tempo.