Calendario editoriale per il blog, da dove si comincia

Che tu abbia una creatività straordinaria e un’innata fluidità nella scrittura, alla lunga non potrai fare a meno di un calendario editoriale se vorrai lavorare col tuo blog in modo professionale. Avere un piano editoriale, infatti, fa la differenza, ti da una marcia in più e ti aiuta a gestire tutti quei momenti in cui, per un motivo qualsiasi, la creatività può mancare.

Calendario editoriale, da dove si comincia

Una delle motivazioni per cui avere un blog con dei contenuti interessanti è il fatto che puoi utilizzarlo come un efficace strumento di marketing. Il content marketing, infatti, negli ultimi tempi, ha assunto un ruolo sempre più incisivo nella promozione di un business, ma deve essere fatto on cognizione e metodo.

Iniziamo quindi col definire il calendario editoriale. Si tratta di uno strumento, conosciuto anche come piano editoriale, che viene regolarmente utilizzato dagli editori, dai blogger, dalle aziende, per programmare la pubblicazione dei contenuti sui diversi media, dai blog ai social network.

Se si dispone di un calendario editoriale ben costruito si possono programmare tutti i contenuti a partire alle idee fino alla pubblicazione stessa del contenuto.

A questo punto quello che serve è capire da dove si parte e come procedere.

L’idea e la progettazione

Una regola che non dovresti mai dimenticare è che non devi pubblicare i contenuti che piacciono o interessano te. Se da una parte è vero che il blog nasce per raccontarsi, è anche vero che se viene utilizzato come uno strumento di marketing è più efficace postare contenuti che interessino il proprio target.

La prima cosa che devi fare, di conseguenza, è studiare attentamente il tuo target, dopo di che fa un brainstorming e inizia a buttare giù delle idee per i tuoi contenuti. Può tornarti utile dare uno sguardo ad altri blog professionali, ma ricorda che devi essere originale e interessante, a nessuno piacciono repliche di altri contenuti.

Ogni quanto devo pubblicare un contenuto?

Una volta che hai trovato degli spunti interessanti devi iniziare a programmare e quest’attività non deve essere affidata al caso. Certo, se un giorno salti una pubblicazione non succede niente, tuttavia, se userai il calendario nel modo giusto non sarà così facile “bucare” un’uscita.

Per realizzare un calendario editoriale puoi usare un semplice foglio di excel che dividerai in tab dove scriverai l’idea e il conseguente sviluppo. Per capire quanto spesso e quando pubblicare i tuoi contenuti dovrai procedere con dei tentavi e studiare poi la risposta del tuo target di riferimento.

Quando pianifichi ricorda di compilare una tab dove scriverai tutti i dettagli, quindi gli orari della pubblicazione, oltre al giorno, dove dovrai pubblicare quel contenuto, eventuali collaboratori, grafica e tutte le informazioni che ti servono per mantenere traccia del tuo lavoro.

Il calendario è fatto!

Quando avrai compilato il tuo calendario editoriale non ti resterà che testarlo. Verifica che sia davvero funzionale per quelle che sono le tue esigenze, apporta le modifiche necessarie laddove dovesse servire. Il calendario dovrebbe essere riprogrammato ogni mese, tenendo conto del riodo in cui si andrà a pubblicare, in modo da postare contenuti anche a tema.