SEO

La seo nel 2019: novità e suggerimenti utili

La SEO è fondamentale per tutti coloro che lavorano attraverso il WEB. Questa infatti permette di ottenere una corretta indicizzazione dei propri contenuti. Tuttavia è bene studiare e informarsi costantemente perché è in costante divenire e le regole che valevano un tempo oggi sono obsolete e potrebbero determinare l’effetto contrario.

Il futuro della SEO è ancora roseo?

La SEO funziona per l’indicizzazione e per portare visitare al proprio sito web ma bisogna lavorare su una serie di varianti: i contenuti, la fluidità e velocità del sito stesso, l’utilizzo delle parole. Se un tempo per indicizzarsi era necessario ripetere le parole chiave in continuazione oggi questa regola è stata superata. Le nuove frontiere nate nel 2019 vanno a premiare infatti tutti coloro che promuovono contenuti innovativi, scritti bene (grammaticalmente e a livello di contenuti). I software che studiano i testi sono diventati sempre più sofisticati, questo vuol dire che sono in grado non solo di comprendere bene quello che c’è nel testo di un sito ma anche di valutarlo accuratamente.

Le regole basilari per una strategia SEO nel 2019

La tecnica è importante e anche la ricerca costante. Bisogna provare, migliorarsi e non arrendersi. Per prima cosa è bene considerare che le parole chiave non sono morte, tuttavia queste devono essere studiate con cura. È possibile utilizzare strumenti come Google Adsense per monitorare le parole chiave, il loro rendimento e anche il flusso di ricerca. Posizionarsi ai primi posti per parole chiave molto ricercate è complesso, soprattutto per siti emergenti. Per questo bisogna sfruttare quelle parole a media densità che hanno ancora un margine utile per lavorare.

Un aspetto molto importante è quello tecnico quindi il server che ospita il sito, il certificato SSL di sicurezza per la pagina, il codice di programmazione, la fruizione del sito da mobile, architettura dei contenuti. Oltre questi aspetti strettamente tecnici bisogna sfruttare immagini adatte, non protette da copyright, non pesanti.

L’importanza dei contenuti per una SEO che funzioni

Dal punto di vista contenutistico bisogna realizzare pagine con almeno 450 parole, approfondite e ben strutturate. Per questo bisogna far ricorso all’utilizzo di H2, H3, H4 e così via. Questi non devono essere distribuiti a caso ma devono di fatto facilitare la lettura, quindi devono fare online quello che su carta fanno titoli e sottotitoli. Sono molto importanti e aiutano tantissimo l’indicizzazione. I contenuti devono essere poi divisi in blocchi testuali ben scanditi e non pesanti, introdurre grassetto, elenchi puntati e corsivo completa l’opera. Non rende solo il testo scorrevole e piacevole nella lettura ma viene ben visto dai motori di ricerca.

Va ricordato che il contenuto deve essere di qualità, quindi assolutamente non copiato ma approfondito e argomentato bene. Questo è ciò che dona maggior valore al proprio sito internet. La frontiera nel futuro per l’indicizzazione sarà proprio quella di punire chi tende a copiare le notizie, come anche gli aggregatori, proprio per dare spazio a chi lavora sodo per produrre testi.